Utenti connessi 





TORNA SU














TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU













TORNA SU

 
 

Le Barzellette di Giugno 2002

1

-------------

2

-------------

3

Piove. Due amanti sono a letto proprio mentre rincasa il marito di lei.
- Presto esci, altrimenti ci uccide tutti e due!
- Ma sono nudo...
- Presto, salta giù dalla finestra o ci ammazza!!! Dai tanto siamo al pian terreno...
L'uomo si butta dalla finestra mentre passano due tizi che fanno jogging, e per non dar nell'occhio comincia a seguirli.
- Scusi, cosa fa? - chiede uno dei due, voltandosi.
- Jogging!
- Nudo?!
- Eeeh, così sudo meno...
- Mah... col preservativo?!?!
- Beh, quello solo quando piove...

Suggerita da Alex C.

4

Un passeggiero nel taxi tocca la spalla del tassista per chiedergli qualcosa. Il tassista caccia un grido strepitoso, perde il controllo della vettura, manca di poco un pulman, va a sbattere su un marciapiede e si ferma a pochi centimetri da una vetrina.
Dopo un paio di secondi di silenzio totale, il tassista esclama:
- La prego, non lo faccia mai più. Mi ha spaventato a morte!
Il passeggiero si scusa e dice:
- Non credevo di spaventarla così solamente toccandole la spalla...
- Vabbé, non é proprio colpa sua... - dice il tassista, - ma oggi é il mio primo giorno di lavoro come tassista, sa... negli ultimi 25 anni ho guidato un carro funebre! 

Suggerita da Vincenzo Ios

5

Terminato il rocambolesco derby Juventus-Torino (3-3), un depresso Luciano Moggi si reca dalla psicologa e una volta sul lettino le racconta:
"Non capisco... Quest'anno abbiamo speso un sacco di miliardi: abbiamo comprato il miglior portiere italiano (Buffon), il più forte difensore centrale del mondo (Thuram), un centrocampista fenomenale (Nedved) e qualche altro buon giocatore. Dicevano tutti che eravamo i più forti, eppure si è avverato un incubo: nel derby il Toro ci ha rimontato 3 gol!
Dottoressa, che significa?"
La psicologa spinge un po' avanti gli occhiali sul naso e risponde: "Ma lei... l'arbitro... lo aveva pagato?"

Suggerita da Fez

6

Il fiume è in piena, ha già sommerso le case fino al tetto! Giovanni non vuol lasciare la sua casa, avendo fede totale in Dio è convinto che nulla potrà succedergli. I suoi amici vanno con una barca per portarlo in salvo, ma Giovanni rifiuta di andare. Il fiume cresce ancora: lambisce le tegole sulle quali sta rannicchiato Giovanni. Tornano gli amici con la barca e tantano nuovamente di trarlo in salvo, ma Giovanni rifiuta: la sua fede in Dio non vacilla! 
Oramai la casa è quasi totalmente sott'acqua, Giovanni è sul culmine del tetto: i suoi amici fanno un altro tentativo, ma proprio allora la casa sprofonda e Giovanni muore.
Arrivato in Paradiso, Giovanni protesta vivacemente con S.Pietro di aver subito una morte immatura, lui che aveva tanta fede in Dio. 
S.Pietro va a riferire al Padreterno: bussa, entra e vede Dio davanti a un immenso computer. "Signore, c'è Giovanni che protesta per la sua morte!" Dio preme alcuni tasti e sullo schermo appare a vivida luce "Giovanni! Giovanni!! Giovanni!!!" Allora Dio si gira verso S. Pietro e tuona: "Piè, dì a Giovanni che può annà a quer paese! Tre volte gli ho mandato la barca!"

Suggerita da Fabrizio ed Elena

7

Ti trovi al volante della tua auto e circoli ad una velocità costante.
Alla tua sinistra c'è un precipizio.
Alla tua destra un camion dei pompieri che viaggia esattamente alla tua stessa velocità.
Davanti a te cavalca un maiale visibilmente più grande della tua macchina.
Dietro di te ti segue un elicottero che vola raso terra.
Gli ultimi due, anch'essi alla tua stessa velocità.
Che fai per fermarti ?
SCENDI DALLA GIOSTRA, IMBECILLE !!!

Suggerita da Bobo

8

-------------

9

-------------

10

Un professore di filosofia era in piedi davanti alla sua classe, prima della lezione, ed aveva davanti a se alcuni oggetti.
Quando la lezione cominciò, senza proferire parola il professore prese un grosso vaso per la maionese, vuoto, e lo riempì con delle rocce di 5-6 cm di diametro.
Quindi egli chiese agli studenti se il vaso fosse pieno, ed essi annuirono.
Allora il professore prese una scatola di sassolini, e li verso nel vaso di maionese, scuotendolo appena.
I sassolini, ovviamente, rotolarono negli spazi vuoti fra le rocce.
Il professore quindi chiese ancora se il vaso ora fosse pieno, ed essi furono d'accordo.
Gli studenti cominciarono a ridere, quando il professore prese una scatola di sabbia e la versò nel vaso.
La sabbia riempi ogni spazio vuoto. "Ora" , disse il professore, "voglio che voi riconosciate che questa è la vostra vita.
Le rocce sono le cose importanti - la famiglia, il partner, la salute, i figli - anche se ogni altra cosa dovesse mancare, e solo queste rimanere, la vostra vita
sarebbe comunque piena.
I sassolini sono le altre cose che contano, come il lavoro, la casa, la moto, l'auto.
La sabbia rappresenta qualsiasi altra cosa, le piccole cose.
Se voi riempite il vaso prima con la sabbia, non ci sarà piu spazio per rocce e sassolini.
Lo stesso è per la vostra vita; se voi spendete tutto il vostro tempo ed energie per le piccole cose, non avrete mai spazio per le cose veramente importanti.
Stabilite le vostre priorità, il resto è solo sabbia"
Dopo queste parole........ Uno studente si alzò e prese il vaso contenente rocce, sassolini e sabbia, che tutti consideravano pieno, e cominciò a versagli
dentro un bicchiere di birra.
Ovviamente la birra si infilò nei rimanenti spazi vuoti, e riempì veramente il vaso fino all'orlo.
La morale di questa storia è: non importa quanto piena è la vostra vita, ............c'è sempre spazio per una BIRRA!!!

Suggerita da Oscar

11

Un tipo dall'aspetto trendy è alla guida della sua Ferrari Testarossa. Non c'è traffico, e lui si diverte a lanciare la macchina a 300 all'ora, quando la strada glielo permette; non è senza cervello, anzi è un tipo rispettoso del Codice della Strada. 
Dopo una curva, legge un cartello: "Rallentare - 70 km". Il tipo si imbroncia, ma si adegua pensando: "Ci sarà un incrocio vicino, poi potrò correre ancora!". Dopo vari km legge un altro cartello: "Rallentare - 30 km". Il tipo pensa: "Si vede che c'è un cantiere, ma poi potrò correre ancora!". Più avanti trova un altro cartello: "Rallentare - 10 km". "Accipicchia!" medita il tipo "Tanto vale che scenda e mi metta a spingere!". Dopo l'ennesima curva, il tipo legge il cartello "BENVENUTI A RALLENTARE!".
Suggerita da Elena

12

Una ragazza splendida, veramente bella ha un serio problema: le puzza la patonza di cipolla!
A tal punto che nessun uomo riesce a starle accanto...
Un giorno un suo amico le dice: "Tranquilla ho trovato l'uomo x te".
E lei stupita: "Davvero? E come è possibile?"
E' un bravo ragazzo che ha avuto un incidente stradale al seguito del quale ha perso l'uso dell'olfatto. Quindi è perfetto!!!
La ragazza è entusiasta e organizzano subito una cena romantica a due.
Il pasto va perfettamente, i due si conoscono, c'è subito feeling e finiscono a letto.
Immediatamente si ritrovano nudi e aggrovigliati; il ragazzo comincia a baciare la donna x tutto il corpo e arrivato sulla patonza dopo un pò ha un attimo di esitazione ed esclama: "Ma ti puzza la patonza di cipolla???"
E lei stupita: "...ma non hai perso l'uso dell'olfatto? Come fai a saperlo?"
E lui perentorio: " E vabbè, mi lacrimano gli occhi..."

Suggerita da Gigio

13

Un giornalista intervista Moratti ed Agnelli : "Presidente Moratti, che ambizioni ha l'Inter per il prossimo anno?" 
"Beh, salvarci dalla B".
"E lei, avvocato?".
"Vincere Scudetto, Coppa Italia, Champions League e l'anno successivo l'Intercontinentale".
"Non crede Avvocato di essere un po' troppo ambizioso ?"
"Forse, però ha iniziato Moratti".

Suggerita da Gigio

14

Un gruppo di carabinieri si trovano al ristorante.
Banchettano lautamente ed uno di loro mentre mangia il salame, accuratamente toglie i grani di pepe e li mette in tasca. Dopodiché ringrazia il cameriere per la cena, il quale dopo avere seguito la scena gli dice: "Se vuole un salame glie lo posso dare, visto che lo ha apprezzato tantissimo" E il carabiniere: "No grazie, ho già preso i semi!!!!"

Suggerita da Valentina

15

-------------

16

-------------

17

Una baby-sitter torna a casa dei datori di lavoro dopo essere stata una mattinata al parco.
La madre del pargolo si avvicina di corsa alla carrozzina: "Bello di mamma sua!... ma... ma questo non è mio figlio!!!" - "Signora, mi ha ordinato lei di cambiarlo se si fosse sporcato!"

Suggerita da Valentina

18

Un tizio va dal dottore.
- Dottore, la settimana scorsa sono tornato a casa e ho trovato mia moglie 
a letto con l'elettricista. Allora lei mi ha detto "Vatti a prendere un 
caffè" e io ci sono andato.
- Sì ma io ...
- Ma non è finita qui. Il giorno dopo sono rientrato e l'ho trovata a letto 
con l'idraulico. Allora lei mi ha detto "Vatti a prendere un caffè" e io ci 
sono andato. E questo si è ripetuto tutti i giorni della settimana. Dottore 
sono disperato!
- Sì, ma io sono un dottore. Non capisco cosa...
- Dottore, non mi faranno male tutti 'sti caffè?

Suggerita da Teresa L.

19

Lezioni di sci.... Tre carabinieri ritornano in Austria dove l'anno prima avevano già trascorso una settimana bianca.
Vanno nello stesso albergo dell'anno prima e chiedono all'albergatore di occupare la stessa camera.
L'albergatore dà loro le chiavi. I tre poi chiedono di poter avere lo stesso maestro di sci dell'anno prima, e l'albergatore chiede loro cognome e nome del maestro di sci, in modo da contattarlo.
Allora il primo dice: "Mi sembra si chiamasse Franz"
Ma l'albergatore fa notare che di Franz in Austria è pieno.
Il secondo dice: "Mi sembra che fosse alto, biondo e con gli occhi azzurri"
L'albergatore però fa di nuovo notare che in Austria sono moltissime le persone alte, bionde e con gli occhi azzurri che si chiamano Franz.
Allora il terzo dice: "Mi sembra che avesse tre palle!" L'albergatore stupito chiede: "Ma come tre palle?!?"
Ed uno di loro: "Sì, mi ricordo... un giorno eravamo sulle piste con lui che ci insegnava ed è passato un suo amico che gli ha detto: "Ciao Franz, come vanno i tre coglioni??"

Suggerita da Valentina

20

Un bambino entra in un bar e chiede:
- Un doppio wisky!
Il barista lo guarda con tanto d'occhi e allora il bambino lo rassicura:
- Non si preoccupi, non è per me, è per mio fratellino che mi aspetta fuori 
in carrozzina. Io quando guido non bevo mai!

Suggerita da Gigio

21

In un parco si incontrano su di una panchina un muratore, un banchiere ed un carabiniere, i tre mangiano la loro merenda ed il primo, il muratore, ha un panino con la mortadella e dice: "Basta se domani mia moglie mi prepara un altro panino con la mortadella mi ammazzo, sono otto anni che mi fa sempre lo stesso panino con lo stesso ripieno!"
Il secondo, il banchiere, apre il suo panino e dice: "Anche io mi ammazzo se mia moglie domani mi fa ancora il panino col prosciutto, sono cinque anni che li mangio ma ora sono stanco!"
Poi è la volta del carabiniere apre il suo panino e dice: "Anche io mi ammazzo domani se mi trovo ancora un panino al salame sono tre anni che mangio lo stesso panino ma ora sono stanco!" Il giorno dopo ritrovano i tre cadaveri nel parco con un messaggio in tasca: "Ci ammazziamo perchè siamo stanchi dello stesso panino"
Il paesino è piccolo e la gente mormora, dato il caso eccezionale le tre vedove decidono di fare un corteo funereo insieme.
Dietro alle macchine dei defunti sfilano le loro consorti unite nelle stesso dolore.
La vedova del muratore dice con le altre due sciagurate: "Se avessi avuto il minimo dubbio che non gli fosse piaciuta la mortadella mica mi sarei permessa di fargliela mangiare per tutti questi anni!"
E la moglie del banchiere: "Ed io che gli prendevo il prosciutto perchè è l'affettato più costoso, mica lo facevo per risparmiare?"
Allorchè risponde la moglie del carabinere e dice: "E cosa devo dire io allora, che il panino se lo preparava lui!!"

Suggerita da Valentina